Turismo alternativo – a piedi su e giù per l’Italia

In Montagna – Al confine tra il Piemonte e i Cantoni Ticino e Vallese, si procede tra alpeggi e pascoli di alta quota, dove ripide pareti di roccia si alternano a ghiacciai scintillanti che circondano i sette laghi della Val d’Ossola. Anche l’Appennino tosco-emiliano rappresenta un terreno ideale per un trekking facile. Qui, nell’Alta Garfagnana chiunque può infatti raggiungere quote considerevoli e ammirare uno straordinario ambiente naturale. Mentre il parco naturale dell’Adamello Brenta in Trentino offre splendide occasioni per un trekking di media difficoltà .

Nelle Isole – La traversata dell’Elba a piedi è un’occasione unica per conoscere davvero l’isola che si presenta al visitatore come un grande museo a cielo aperto con graniti, marmi, calcari e bellissimi cristalli chiamati i “Fiori della Terra”. Anche le altre due perle dell’arcipelago toscano, l’Isola del Giglio e Giannutri, così diverse tra loro nonostante l’estrema vicinanza, possono essere attraversate a piedi, senza particolari difficoltà . Da non perdere poi una camminata sull’isola di Capri che offre scorci inaspettati. Non è da meno in quanto a natura incontaminata la Sardegna. Tra un susseguirsi di cale, falesie, grotte e fiumi è possibile godere di una natura incontaminata nella quale i colori che dominano sono il verde della macchia mediterranea e il blu intenso del mare. Prima di partire occorre munirsi oltre che del classico equipaggiamento da trekking anche del sacco a pelo per i pernottamenti nei bivacchi. Anche in Sicilia non mancano incantevoli paesaggi tutti da scoprire. Basta pensare che qui ci sono tre parchi e una novantina di riserve naturali disseminate tra le nove province e nelle isole.

Al mare – Tra orti a terrazzo sul mare e limoneti profumati, la penisola sorrentina offre continue e piacevoli sorprese agli escursionisti. Il trekking di 7 giorni parte da Cava dei Tirreni, da dove si percorre la Costiera Amalfitana fino a Punta Campanella, lungo alcuni tratti dei sentieri sui Monti Lattari.

 

fonte: tiscali.it 24/07/06